Olimpiadi di Scacchi: a Baku ottime le nostre tre alfiere

225 0

Si sono concluse le Olimpiadi di scacchi disputate a Baku in Azerbaigian. Lazio Scacchi aveva tre sue atlete sulle cinque della squadra femminile (Marina Brunello, Desirée Di Benedetto – ritratta nella foto – ed Alessia Santeramo) che si sono comportate egregiamente. Desirée in particolare ha conquistato due  norme WIM. Marina è risultata sesta tra le giocatrici in seconda scacchiera e Alessia è risultata diciannovesima tra le quarte scacchiere. La medaglia d’oro è andata alla Cina che ha conquistato 20 punti su 22 a disposizione; seconda e terza Polonia ed Ucraina con 17 punti. L’Italia si è classificata 36a con 13 punti.

L’Italia è andata ancora meglio nella categoria assoluti dove si è classificata 22a però a pari merito con un gruppone di squadre all’11/23° posto; si partiva dal 36° posto nel ranking. Hanno vinto gli USA. Va ricordato che la squadra italiana è stata in lotta sino alla fine addirittura per il podio! Soltanto la Russia, all’ultimo turno, ci ha privato di questo sogno.
Strepitosa la super-norma di Grande Maestro di Luca Moroni, imbattuto sino al suddetto ultimo turno.

Per mettere in luce l’importanza dei risultati delle squadre italiane, ricordiamo che le squadre partecipanti erano 180 nella categoria assoluti e 140 nel femminile.

Congratulazioni dal Presidente Lenzi, dal Direttivo e da tutti gli amici di Lazio Scacchi a tutti gli atleti italiani ed ai loro allenatori, ed in particolare alle nostre rappresentanti Desirée con il suo prestigioso risultato, Marina ed Alessia ed al GM Lexy Ortega, commissario tecnico della nazionale femminile.

(si ringrazia la S.S. Lazio Scacchi)

Nessun commento on "Olimpiadi di Scacchi: a Baku ottime le nostre tre alfiere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *