Ottobre ’69: quando Long John e Ghio demolirono la Fiorentina

662 0

Governato, Cucchi, Chinaglia, Morrone e ancora Chinaglia: nell’ottobre del ’69 la Lazio scrisse a referto cinque marcature nella gara dell’Olimpico contro la Fiorentina. Che era scesa a Roma con lo scudetto sul petto, passando pure in vantaggio con un gol galeotto di Chiarugi, propiziato da un fallo di mano.

Fu una Lazio folgorante, quel pomeriggio, capace di esprimere un calcio veloce e ficcante. Con Chinaglia e Ghio (ritratti in una romantica foto del Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento) grandissimi protagonisti, capaci di duettare in spazi stretti.

L’undici biancoceleste che Juan Carlos Lorenzo mando’ in campo quel giorno? Eccolo: Di Vincenzo Wilson Facco Cucchi Marchesi Massa Governato Chinaglia Ghio Morrone. Con Fortunato subentrante sul 4 a 1, in tempo per festeggiare la cinquina prodigiosa ai Campioni d’Italia in carica.

Al termine di quel campionato la Lazio avrebbe battuto Fiorentina, Inter e Juventus consegnando indirettamente lo scudetto al Cagliari di Gigi Riva, Nelle ultime sette partite di quel torneo la Lazio mise assieme quattro vittorie e tre pareggi, timbrando una eccellente posizione finale. Con Chinaglia (dodici centri) e Ghio (cinque) coppia del gol.

G.Bic.

Nessun commento on "Ottobre ’69: quando Long John e Ghio demolirono la Fiorentina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *