Le nostre moto partecipano alla Giornata “Vittime della Strada”

132 0

Appuntamento che davvero non potevamo mancare alla “Giornata Vittime della Strada”, giunta alla seconda edizione, che si è svolta domenica scorsa in tutto il mondo per ricordare le persone uccise o ferite sulle strade, le loro famiglie e le comunità e, al tempo stesso, per rendere omaggio agli operatori di polizia, ai sanitari, alle squadre di emergenza che ogni giorno si occupano delle conseguenze traumatiche della morte e delle lesioni sulla strada.

La giornata romana si è svolta in una gremita Piazza del Popolo ed è stata organizzata e fortemente voluta da Graziella Viviano – mamma della giovane motociclista romana Elena Aubry deceduta lo scorso maggio in un incidente sulla via Ostiense – con l’obiettivo non solo di ricordare i propri cari ma anche di sollecitare una riflessione nell’opinione pubblica su un evento drammaticamente molto attuale. Gli ultimi dati ISTAT risalenti al 2013, infatti, riferiscono ddi 180.000 incidenti e 3.400 deceduti solo nel nostro Paese.

Hanno aderito all’iniziativa genitori, figli, parenti toccati dalla stessa sorte, tantissimi gruppi di motociclisti – tra i quali ricordo gli amici dell’Associazione Motociclisti Forze dell’Ordine, Bikers Castelli Romani, Cuore Bikers, Desmo Ducati Tuscia, HP Bikers Team, Solidarietà Bikers, Teschioni Bikers ed i Vagabondi In Moto – ma tante sono state anche le persone, turisti e cittadini romani, che si sono soffermate a dare solidarietà agli sfortunati protagonisti di tante, troppe tristi storie.

Alla fine delle manifestazione centinaia di palloncini bianchi sono volati in cielo unendo simbolicamente i presenti in piazza a coloro che purtroppo non ci sono più.

Giovanni Lando Fioroni

Nessun commento on "Le nostre moto partecipano alla Giornata “Vittime della Strada”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *