Le lacrime di Rossi: una romantica scena nella festa dell’hockey

490 0

Piange, Francesco Rossi, il mitico Presidente della Lazio Hockey, ottanta anni compiuti lo scorso aprile, mentre entra nel terreno di gioco dell’Acquacetosa per festeggiare i suoi ragazzi. Nella foto lo vediamo infatti congratularsi con Fernando Gonzalez, che vinse lo scudetto del 2005 con i biancocelesti, e il Capitano Edoardo Garbini.

Piange e si commuove Francesco Rossi, nonostante mai avesse avuto dubbi sull’esito finale di questo stagione. “Siamo troppo più forti delle altre squadre, impossibile pensare che questa Lazio non riesca a tornare in Serie A”, ricordava spesso, nell’arco di questo campionato. C’era però il ricordo della sciagurata trasferta di Brescia dello scorso giugno quando basto’ un solo stop stagionale per sancire la bocciatura di quella Lazio, costretta così a rimanere un altro anno in Serie B.

Rossi è uno scrigno di ricordi e di aneddoti. È stato portiere e attaccante della Nazionale. E, con la Lazio, di cui è tifoso a 180 gradi, è stato Presidente e dirigente sempre lungimirante. Un amore grande che lo ha portato a pensare ad un libro commemorativo per festeggiare i sessanta anni di una Sezione biancoceleste fidatissima, che ha vinto uno scudetto e quattro Coppe Italia, sfornando decine di ragazzi e ragazze bravissime, retaggio di un vivaio a prova di bomba. Un volume che uscirà dopo l’estate e che, a questo punto, suggellerà una stagione formidabile.

Chiedeva un regalo postumo per i suoi ottanta anni, Francesco Rossi. E la Lazio, con venti reti segnate nelle tre gare disputate all’Acquacetosa, ha realizzato il sogno del Presidente. Che, domenica, nella cappa umida di Roma Nord, con gli occhi lucidi ha abbracciato, uno ad uno, tutti i suoi ragazzi. Perché la Lazio doveva, per palmares e storia, saldare un conto del destino, tornando in Serie A.

G.Bic.

Nessun commento on "Le lacrime di Rossi: una romantica scena nella festa dell’hockey"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *