“DODO” DI BENEDETTO, SCACCHI NEL SANGUE

105 0

 

Edoardo (detto Dodo) Di Benedetto è nato il 14 novembre 2002 a Firenze. Comincia a giocare a scacchi all’età di quattro anni scoprendo il gioco su internet. A cinque anni partecipa al suo primo torneo di qualificazione al Campionato Italiano Giovanile (CIG) e arriva terzo.

A sei anni e mezzo partecipa al Campionato Europeo Giovanile a Fermo nella categoria Under 10. A sette anni raggiunge la Terza Categoria Nazionale.

Diventa Campione Italiano Under 8 nel 2010 e all’età di sette anni e mezzo diventa Seconda Nazionale.

A 8 anni e mezzo è Prima Nazionale; è  Candidato Maestro a undici anni; a dodici anni è Maestro e all’età di 13 anni diventa Maestro Fide.

 

E’ Pluricampione Provinciale e Regionale Giovanile, Campione Provinciale Assoluto all’età di undici anni e Campione Regionale Assoluto a dodici anni.

 

Per due volte è Vice-Campione  Italiano  Giovanile e nel 2018 conquista il titolo di Campione Italiano Under 20.

 

Ha partecipato a cinque Campionati Europei Giovanili ed a quattro Campionati Mondiali Giovanili.

 

Fa parte della squadra maschile di Lazio Scacchi che gioca il Campionato Master della Federazione Scacchistica Italiana (la categoria massima degli scacchi) ed è componente della squadra nazionale di scacchi.

 

Il 9 gennaio 2019 ha ricevuto il Premio Bigiarelli, assegnato ogni anno dalla Società Sportiva Lazio ad undici atleti che hanno esaltato i requisiti della Lazialità e dell’attaccamento ai colori sociali.

Frequenta l’Istituto Superiore Eliano-Luzzatti di Palestrina, con indirizzo amministrazione, finanza e marketing.

Nel 2011 insieme alla sorella Désirée  è stato testimonial dell’Alitalia. Nel 2015 è stato testimonial con la sorella della ditta Piumini Danesi. E’ cintura blu di karate e gioca a tennis a livello agonistico.

 

(si ringrazia Paolo Lenzi)

Nessun commento on "“DODO” DI BENEDETTO, SCACCHI NEL SANGUE"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *