Calcio Femminile, vogliamo chiudere il conto e festeggiare la B

391 0

Prima in classifica con due punti di vantaggio sul Frascati, che ha pure giocato una gara in più di noi. Alla vigilia di una lunga sosta (si tornerà a giocare il 4 marzo), la Lazio Calcio Femminile non vuole però cullarsi sugli allori, capolista e battistrada del girone A della Serie C.

La promozione nella serie cadetta mai come quest’anno sembra a portata di mano. Ora però arriverà il periodo cruciale della stagione: non solo per il prosieguo del girone di ritorno della Serie C ma pure per la prosecuzione della Coppa Italia, altro trofeo che le scatenate biancocelesti di mister Serafini hanno posto come obiettivo.

Soprattutto in campionato la Lazio vuole chiudere il conto con il Frascati, già battuto a domicilio ai Castelli. Prima dello scontro diretto, programmato per il 18 marzo sul terreno-amico di via delle Canossiane, la Lazio affronterà il Tarquinia e lo Spes: avversari già facilmente disposti nelle gare di andata (ma lo Spes anche in Coppa Italia…) e che, pertanto, lanceranno le biancocelesti ancora più solitarie in vetta al proprio raggruppamento.

Abbiamo da saldare un vecchio conto col destino: vogliamo riprenderci la Serie B perché la terza categoria, per pedigree e palmares, ci sta davvero stretta. Ecco perchè la Lazio desidera ancor di più accelerare il ritmo…

G.Bi.

Nessun commento on "Calcio Femminile, vogliamo chiudere il conto e festeggiare la B"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *