Urlatelo sempre: la classifica è frutto di errori arbitrali

447 0

Bisognerebbe urlarlo o continuare a farlo pure nei prossimi giorni, seppure coincideranno con l’ultima sosta del campionato. Perché la classifica ansimante della Lazio attuale, scivolata al quinto posto, con Inter e Milan che, il 4 aprile, dovranno recuperare il derby di ritorno, è figlia degli obbrobrii arbitrali. Che, da novembre ad oggi, incessantemente, all’Olimpico e lontano dal nostro stadio, hanno zavorrato le nostre ambizioni. Fate giocare le nostre rivali con un errore a sfavore, grosso come una casa, in ogni partita: vedrete che graduatoria avrebbero…

La realtà è che Lazio, quando stava letteralmente volando – ad autunno inoltrato – è stata praticamente fermata da arbitri che hanno trasformato i fischi in fiaschi. Con Var improvvisamente interrotte, senza immagini a supporto, puntualmente provenienti dall’area avversaria in cui attaccavamo.
Ecco di cosa è figlia la classifica attuale. Hai voglia a dire: la Lazio è stanca, in crisi, in deficit fisico e di testa. Dateci i punti che avevamo guadagnato sul campo e avremmo potuto gestire senza stress l’attuale momento di rifiato.

Senza contare che pure nell’ultimo segmento – quello in cui oggettivamente non ci esprimiamo come fino alla Befana – lamentiamo i rigori non concessi – sullo zero a zero – contro Juve e Cagliari. Senza dimenticare sempre che, nell’epoca della tecnologia, questi arbitri e questi addetti al Var sono riusciti a convalidare un favoloso gol di braccio, a San Siro. Il manifesto imbattibile di cosa è accaduto.

Quindi, anche nei prossimi giorni di ozio, dedicati alle Nazionali, manteniamo alta l’attenzione su ciò che la Lazio ha dovuto subire in questa scellerata stagione arbitrale. In cui la nuova tecnologia, sbandierata per rivoluzionaria, ha fatto in modo che le nostre ambizioni di Champions retrocedessero come i gamberi. Ma non per nostro demerito…

G.Bi.

Nessun commento on "Urlatelo sempre: la classifica è frutto di errori arbitrali"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *