Quarta vittoria senza subire gol: fossimo diventati una squadra matura?

429 0

Quarta vittoria – sulle sei complessivamente messe in bacheca, che hanno fruttato 18 punti – senza subire gol. Dopo le gare contro Frosinone e Empoli, abbiamo chiuso a doppia mandata la difesa anche contro Fiorentina e Parma. Insomma, fossimo diventati anche una squadra pratica e matura, che lascia sfogare gli avversari e li colpisce al momento opportuno? Probabile che le prossime gare contro Inter e Milan, disseminate tra fine ottobre e fine novembre, ci daranno la doverosa risposta.

Intanto al Tardini Strakosha, ritratto nella foto, non ha operato alcuna parata degna di nome, ben coperto da Acerbi e Radu. E l’ingresso in pianta stabile di Berisha, che sembra davvero correre per due, è forse destinato a donare ancora di più copertura alla retroguardia. Lasciando, in avanti, a Ciro, Correa e Milinkovic l’arte di offendere e di segnare gol pesanti. Bello, intanto, dopo i sette gol subiti in quattro giorni da Roma e Eintracht, registrare questa impermeabilità della difesa…

G.Bic.

Nessun commento on "Quarta vittoria senza subire gol: fossimo diventati una squadra matura?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *