Battere Montesilvano? Si, con una grande difesa

429 0

Dieci gol in meno subiti rispetto alla nostra Lazio: ecco il segreto del Montesilvano, Campione d’Italia in carica, secondo nella classifica del girone B, alle spalle della scatenata Olimpus. Le abruzzesi tirano giù la saracinesca: difficile fare breccia nelle loro maglie difensive. Requisito fondamentale in ogni sport di squadra: aggiusti la retroguardia, ottimizzi i movimenti e gli interscambi e sei legittimamente a cavallo.

La Lazio Calcio a 5 femminile, rispetto alle tricolori in carica che affronterà domenica pomeriggio sul parquet amico del Palagems, ha incassato venticinque reti, ben dieci in più – come già evidenziato –rispetto alle rivali. Dunque, una delle chiavi del match – con le due squadra divise solo da due punti – sarà appunto questa: dal momento che in attacco possediamo diverse e variegate bocche da fuoco e che ultimamente segnamo con una certa regolarità, fondamentale sarà limitare il repertorio offensivo delle abruzzesi, costruendo proprio in difesa la base per vincere.

Il successo costituirebbe una eccellente molla psicologica: scaraventerebbe infatti la Lazio al mozzo dell’Olimpus, battendo le Campionesse d’Italia in carica, scrollandosi di dosso le paure. Sarebbe un formidabile volano per un girone di ritorno da vivere in apnea, intensamente. Perché ciò auspicabilmente accada, però, dovremo reggere l’urto degli attacchi abruzzesi. Ergendo una diga davanti al portiere Vecchione, ritratta nella foto. Già, solo con una super-difesa potremo annacquare il repertorio offensivo di Montesilvano.

G.Bi.

Nessun commento on "Battere Montesilvano? Si, con una grande difesa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *