IL NUOVO CAPITANO

599 0

Che sia lui il nuovo capitano della Lazio, evaporata ormai la passione per Biglia. Lui, biancoceleste fino al midollo, ormai, e non solo per il famigerato gol segnato alla Roma nella finale di Coppa Italia di quattro anni fa, è Senad Lulic. Il giocatore che si arrende per ultimo. Che corre, combatte, primo centrocampista a tornare in retroguardia per dare una mano a chi è in difficoltà. E poi lo spirito, mai arrendevole. Ecco, qualche spiffero proveniente da Formello riferisce che il dubbio stia nel dare la fascia di capitano, ormai ex Biglia, a Lulic o Parolo. Per carità, Parolo è un azzurro, ragazzo apprezzato per stile e serietà anche da altri clubs, cosa che mai guasta.

Ma Senad è Senad. Il ragazzo portato da Petkovic e da Berna che, a Roma, è diventato Laziale, mai, neppure lontanamente, capace di pensare di abbandonare la nave. Carattere, tigna, determinazione. Buoni uffici con arbitri e guardalinee anche per via di un italiano masticato ormai con disinvoltura. Per noi un dubbio assolutamente sterile. Che scenda Senad, per primo, con la fascia rossa al braccio, negli stadi della serie A e della prossima Europa. Sarebbe un segno per premiare la sua fedeltà. E quel suo essere Laziale, nel corso di stagioni vissute sempre a petto in fuori, pur proveniendo dalla lontana Bosnia.

G.Bic.

Nessun commento on "IL NUOVO CAPITANO"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *