Coppa Italia, la Lazio si arrende in finale ma il futuro è nostro

300 0

La Lazio Calcio a cinque femminile, arrivata stremata alla finale di Coppa Italia, è stata battuta dieci a due, nell’ultimo atto della competizione, dalle lombarde del Kick Off, la formazione che sta dominando il campionato, ricca di individualità e in possesso di larghe rotazioni. Gara in bilico per quindici minuti, poi, dopo l’autogol di Xhaxho, il Kick Off ha tracimato, chiudendo il primo posto avanti per quattro a uno e poi segnando ancora altri sei gol. Di Xhaxho e Taninha le reti biancocelesti.

Il solco però è tracciato. Dall’Emilia Romagna torna una Sezione rinfrancata, ipotizzando il futuro. Lo scudetto colto infatti dalla giovanissime, con quattro interpreti (Barca, Grieco, Vanelli e Ceccobelli, che già giocano in prima squadra) lascia intuire che la Lazio, portando tante atlete delle sue minori nel gruppo allenato da Chilelli), è destinata ad essere alimentata da una sua “cantera”. Con la possibilità di gestire una squadra forte, fatta in casa, che sventoli pure un bel senso di appartenenza. Applausi a Mister Chilelli, pure espulso in finale, e alle nostre ragazze per averci comunque fatto sognare. Ma applausi convinti anche al gruppo dell’Under 19 che, ancora una volta, vincendo l’ennesimo scudetto, ha dimostrato che il vivaio della Lazio è tra i più floridi d’Italia. In grado di incidere, eccome, anche nei prossimi anni. Rendendo sempre più forte la prima squadra…

G.Bic. (Foto Scarano per Lady Futsal, che ringraziamo)

Nessun commento on "Coppa Italia, la Lazio si arrende in finale ma il futuro è nostro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *