Mignogna e lo scudetto del ’15: “Massima fiducia”

248 0

Ecco quanto dichiarato, in queste ore, dall’Avv. Mignogna relativamente all’Inter per la rivendicazione dello scudetto ex aequo del 1915. “Ci aspettiamo tutto quanti un esito positivo per la rivendicazione il cui iter sta volgendo finalmente al termine. Siamo solo in attesa che il Consiglio Federale della FIGC completi la sua disamina e acquisisca tutti i documenti. Sono felice del fatto che la piazza sia caldissima su questo tema: chi voleva soffocare nel silenzio la vicenda ha fallito. Resto fiducioso perché le carte parlano chiaro e i fatti sono tutti a nostro favore. Sappiamo che i tempi tecnici non dipendono da noi ma i tifosi si sono molto appassionati alla vicenda e sono in fervente attesa. Colgo l’occasione per ringraziare i ragazzi del Sodalizio per lo striscione che campeggia in Tribuna Tevere ed ora apre anche la home page della petizione con una bellissima foto.

Una altra novità importante è che grazie agli amici del Gate 51 nei Distinti sarà esposto l’altro striscione, quello storico, cosicché adesso saranno due gli striscioni all’Olimpico a sostegno della rivendicazione nelle partite in casa e questo avverrà a partire dal match contro il Napoli.

L’appoggio della gente – dalla Curva Nord a tutti gli altri settori – è la cosa che mi ha reso più fiero in questa vicenda ed ha permesso alla rivendicazione di restare sempre sotto le luci dei riflettori.

Nonostante i reiterati tentativi di oscuramento che ho dovuto subire, il dossier consegnato alla FIGC è stato considerato molto corposo ed esaustivo. Consta di oltre mille pagine ed è già stato acquisito per intero. In questo momento, in Federazione, stanno lavorando per valutare anche le altre rivendicazioni che ci sono in ballo. Credo che i ragazzi del ’15 – che soltanto per la prepotenza della politica non sono saliti prima alla ribalta – meritino una grande celebrazione. Da parte mia, sicuramente, sarei disposto anche a fare una diretta streaming nazionale con chi dovesse manifestare dubbi sull’ex aequo, discutendo punto su punto tutti i temi della rivendicazione.

Non temo niente e nessuno se non gli oppositori invisibile e gli amanti delle falsità. Il nostro grande nemico è un fantasma che da cinque anni rallenta i tempi di qualcosa che ormai è una verità storica consolidata, limpida e chiara e sotto la luce del sole”.

Nessun commento on "Mignogna e lo scudetto del ’15: “Massima fiducia”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *