Maria Grazzia Bianchi, obiettivo Tokyo

229 0

Per il sito ufficiale della Polisportiva questa settimana incontriamo Maria Grazzia Bianchi, ritratta nella foto, runner di punta della Lazio Atletica Leggera con un sogno a cinque cerchi da realizzare la prossima estate.

Come hai conosciuto la Lazio Atletica Leggera e chi è stato il tuo punto di riferimento?

“Ho conosciuto la Lazio grazie a mio cugino Antonio, appassionato tifoso laziale. Ha instillato in me l’amore per questa maglia, raccontandomi la sua grande storia e facendo crescere in me la fede per il popolo laziale. Un riferimento importante per me è stato il nostro grande capitano Fabrizio Sardo, un amico, un padre, un modello di Lazialita’”

Quale è la tua gara preferita?

“La regina dell’atletica: la Maratona. Amo vivere il sacrificio durante la preparazione per questa disciplina e per l’insegnamento di vita che offre”

Cosa hai provato la prima volta che hai indossato la casacca biancoceleste?

“Avere l’Aquila sul petto è stato ed è un onore, un amore a prima vista, un’emozione unica”

Un sogno sportivo che vorresti realizzare?

“Come maratoneta il mio sogno sarebbe quello di partecipare alle prossime Olimpiadi. Nasco come triatleta e mi piacerebbe tornare a Kona e finire l’Ironman”

Ti ispiri a qualche atleta in particolare? Il tuo calciatore preferito?

“Sì, Michael Jordan per la sua mentalità vincente votata al sacrificio. Rafael Nadal e Roger Federer per la loro umiltà e classe. Poi mi è sempre piaciuto Roberto Baggio: lo vedevamo insieme a mio padre mentre giocava la Nazionale e come Laziale mi piaceva Alessandro Nesta che è stato un grande difensore”

Segui altri sport della nostra grande Polisportiva?

“Sicuramente un altro sport della nostra grande famiglia che seguo e’ il calcio. Quest’anno i ragazzi di mister Inzaghi stanno affrontando una stagione veramente ad alti livelli”

Obiettivi per la stagione in corso?

“Il mio sogno è qualificarmi per le Olimpiadi di Tokyo e difendere i colori della Nazionale del Venezuela, la mia terra di origine”.

di Stefano Boccia

Nessun commento on "Maria Grazzia Bianchi, obiettivo Tokyo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *