Buona la prima. La Lazio vince e convince con Biglia e Kisha sugli scudi

694 0

La Lazio corre, crea e regala emozioni in un Olimpico a tratti silenzioso ma certamente compiaciuto dello spettacolo offerto stasera dalla squadra di Stefano Pioli. Il 2-1 maturato ai danni del Bologna ha fatto sicuramente acquisire maggior coscienza dei propri mezzi ad una Lazio vista ancora opaca nel match di martedì contro il Bayern Leverkusen.

Un primo tempo giocato a senso unico e praticamente quasi sempre all’interno della metà campo gialloblu fino al 43′ quando il Bologna sotto di due reti ha accorciato le distanze con l’ex Trapani Mancosu al suo esordio nella massima serie. Ma andiamo con ordine. La Lazio parte forte sin da subito alzando il pressing con tutti i suo effettivi e sbloccando il risultato dopo il primo quarto d’ora di gioco grazie al suo capitano Lucas Biglia. Sul lato destro Candreva vede la sovrapposizione di Basta e quest’ultimo mette in area un pallone interessante il quale, sporcato da Keita, arriva sui piedi del centrocampista argentino che sopraggiunto in corsa, non deve far altro che piazzare il tiro all’angolino basso alla destra di Mirante. Lo show dei biancocelesti non termina, e al 23′ il neo acquisto Ricardo Kishna scrive il suo nome sul tabellino dei marcatori insaccando di sinistro alle spalle dell’estremo difensore ospite, il cross ricevuto dalla destra da Candreva. Si chiude dunque sul 2-1 il primo tempo con una Lazio che avrebbe potuto concretizzare qualche occasione in più prima di subire la rete di Mancosu a 2′ dal termine.

Nella ripresa si infortuna Biglia, e al suo posto subentra Danilo Cataldi, ma è nel settore d’attacco che la Lazio continua a fare bene. I due piccoli talenti classe 95′  creano tanto e soprattutto impegnano seriamente Mirante che più di una volta è costretto a mettere i pugni e deviare in corner i tiri dalla distanza dei due. La volata sul lato di Candreva e i tiri dalla distanza di Cataldi e Felipe Anderson infiammano l’Olimpico, ma non soddisfano probabilmente del tutto il tecnico ducale che vorrebbe chiudere la partita per potersi godere i suoi talenti con maggiore tranquillità. Il Bologna però non riesce mai ad impensierire veramente Berisha che nel secondo tempo assiste alla partita da spettatore non pagante, almeno fino al 90′, quando Brienza lo impegno seriamente in un colpo di reni per deviare il pallone in corner.

La Lazio vince e convince dunque e porta a casa al termine dei 90′ la prima vittoria in questa stagione disputando un’ottima partita e giocando per gran parte della gara un calcio veloce e fatto di dai e vai che ricordano la squadra della scorsa stagione. Il Bologna di mister Delio Rossi d’altro canto esce comunque a testa alta, ha saputo tener botta e ha creato qualche occasione degna di nota ma non pericolosa al punto tale da poter sovvertire l’esito de match.

 

 

Nessun commento on "Buona la prima. La Lazio vince e convince con Biglia e Kisha sugli scudi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *