La Lazio ancora da scoprire: lo staff tecnico di Simone Inzaghi

406 0

Massimiliano Farris e Mario Cecchi:  probabilmente la gran parte dei tifosi della Lazio non sa nemmeno chi sono i due collaboratori (vice  e tattico) del Mister  Simone Inzaghi.

Calciatore il primo, dal 2005 al 2007 e poi anche tecnico nella stagione 2012-2013, Farris ha lasciato un buon ricordo tra i tifosi della Viterbese. Ma ha girato l’Italia intera debuttando  tra i professionisti a 17 anni nella Pro Vercelli . Acquistato dal Torino, con la cui maglia gioca 4 partite in tutto passa dopo 2 anni al Barletta in Serie B, e alla Ternana, contribuendo alla vittoria del campionato di Serie C1 e disputando con gli umbri anche il successivo torneo di Serie B.
Pisa, Atletico Catania Fiorenzuola, Avellino, Lodigiani, Carrarese,
Imolese,Nocerina e Sangiovannese, nelle cui file ottiene la promozione in Serie C1, categoria nella quale milita per l’ultimo anno nel 2005.
Successivamente si trasferisce nel Lazio, giocando le sue due ultime stagioni professionistiche nella Viterbese di cui diventa capitano e poi nei dilettanti con il Bassano Romano e con Civitacastellana. Da allenatore Pomezia e Pomigliano per poi tornare a Viterbo sostituendo il Laziale Oberdan Biagioni.
Ma Simone Inzaghi ha anche incrementato il suo staff tecnico, inserendo un nuovo collaboratore come Mario Cecchi, ex tecnico delle giovanili dell’Empoli, cresciuto con gli insegnamenti dell’attuale allenatore del Napoli Maurizio Sarri.
Dai Giovanissimi Nazionali dell’Empoli allo Scandicci inSerie D, il tecnico toscano consiglierà il mister piacentino sugli schemi da provare e da utilizzare, esaminando tutte le prestazioni della rosa biancoceleste e studiando le avversarie. Metterà a disposizione della causa capitolina un’esperienza decennale nell’Empoli che gli ha “..permesso di lavorare per dieci anni con tantissimi giocatori, tutti con diverse qualità tecniche, tattiche, comportamentali, fornendo un bagaglio di crescita professionale importantissimo”. Un settore giovanile fucina di talenti ed è per questo che con i giovani sarà la guida con la quale cresceranno e tenteranno il grande salto, cercando di ripetere i successi e le scoperte fatte nella città toscana. Viterbo ed Empoli: da queste due città riparte il lavoro tecnico-tattico della Lazio all’ombra di Simone Inzaghi.
 

Alessandro Pizzuti

Nessun commento on "La Lazio ancora da scoprire: lo staff tecnico di Simone Inzaghi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *