Volley, ancora uno stop: troppi cali di tensione

174 0

Rischia di essere deflagrante, in ottica futura, lo stop patito dalla Lazio Volley, al
PalaLuiss, contro Genzano, formazione ricca di classe ma comunque collocata nella parte bassa della classifica.

In virtù di questo rovescio, che replica quello sanguinoso già subito in casa contro La Maddalena, la Lazio del coach Di Vanno è scivolata al quarto posto del girone F della Serie B, a due lunghezze dal Sarroch, secondo, e ad una dal CUS, altra compagine sarda, prossima avversaria nel fine settimana in un match molto, molto complicato che si disputerà sull’isola.

Troppi i cali di tensione della Lazio in questa stagione. Sconfitte, molte delle quali al tie-break, che hanno certificato l’impossibilità, ad oggi, dellla squadra di alimentare una serie positiva, indispensabile per proseguire in questo girone molto equilibrato e complesso.

Nulla è compromesso, certo. Ma, d’ora in avanti, alla luce della classifica e dello stato di forma delle rivali nella corsa verso i play-off per la promozione in A3, si potrà sbagliare ben poco…

G.Bic.

Nessun commento on "Volley, ancora uno stop: troppi cali di tensione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *