Viaggio sfortunato in Veneto: cadiamo di misura

434 0

Tre reti realizzate nel secondo tempo non sono bastate alla Lazio Calcio a 5 maschile per tornare dal Veneto con uno o tre punti. L’Arzignsno, infatti, in un vero scontro-salvezza, si è imposto sui biancocelesti per quattro a tre. Primo tempo sotto per due a zero ma mai la Lazio ha dato l’impressione di non poter riuscire a riaprire la gara. E, infatti, nella ripresa, Gedson ha suonato la carica, realizzando prima il gol dell’uno a due e poi quello del due a tre. A quattro minuti dal termine il gol di Rocha del tre a quattro ha autorizzato qualche speranza, puntualmente negata.

Buona Lazio ma pure jellata, complice due traverse colte, una ingiusta espulsione subita da Biscossi e un clamoroso penalty negato a pochi secondi dal gong finale. Resta il rammarico del risultato, davanti ad una rivale diretta, ma la prestazione c’è stata. Lazio che resta ultima nella classifica di A, a zero punti dopo tre gare. Martedì partita “secca” di Coppa Divisione a Gubbio mentre saranno i siciliani dell’Augusta i prossimi avversari in campionato.

G.Bic.

Nessun commento on "Viaggio sfortunato in Veneto: cadiamo di misura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *