“Tardini”, gennaio 1999: la gioia dopo il più bel gol della storia

394 0

Maestro“, urlò Bobo Vieri al Mancio, che aveva appena bucato Buffon, di tacco, proprio sotto la Curva del Tardini di Parma dove erano posizionati i nostri sostenitori. Possibile che quello realizzato da Roberto Mancini nel gennaio del ’99 possa essere annoverato come il più bel gol della storia della Lazio? Possibilissimo, al netto del vagone di segnature realizzate da Silvio Piola, purtroppo non immortalate, a quel tempo, da tv o altri media.

E’ una istantanea che, alla vigilia di un nuovo viaggio verso lo stadio emiliano, fila dritta al cuore. C’è la sagoma di Bobo Vieri. Quella del Mancio, reduce da uno dei colpi di tacco più strabilianti della sua carriera. E c’è Sinisa, che aveva calciato al bacio il calcio d’angolo che generò quella prodezza.
Il fantastico trio si era diretto verso le migliaia di nostri tifosi che, incuranti dell’inverno e dell’ora di notturna, avevano raggiunto Parma con ogni mezzo. Sognando uno scudetto (il secondo della storia) che però, complice varie disattenzioni arbitrali in quel finale di stagione, sarebbe arrivato solo nel maggio dell’anno successivo.

G.Bic.

Nessun commento on "“Tardini”, gennaio 1999: la gioia dopo il più bel gol della storia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *