Paracadutismo, bronzo ai Mondiali con un po’ di Lazio

107 0

C’è stata davvero un po’ di Lazio nella medaglia di bronzo conquistata dall’Italia ai Campionati del Mondo di Precisione 2018.

Claudio Carbone, infatti, è stato il primo porta-bandiera dell’edizione 2014 de “Di Padre in Figlio”, seguito, quattro anni più tardi, da Giuseppe Tresoldi, sempre con la stessa veste.

Azzurri protagonisti dei cieli mondiali, dunque, anche grazie al decisivo contributo di due fidatissimi Aquilotti…

G.Bic. (si ringrazia la S.S. Lazio Paracadutismo)

Nessun commento on "Paracadutismo, bronzo ai Mondiali con un po’ di Lazio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *