Pallanuoto, ancora incertezze sulle 14 della Serie A1

167 0

La Fin non ha ancora comunicato i nomi delle squadre che prenderanno parte al campionato di A2 maschile 2020-21. C’è ancora, infatti, qualche nodo da sciogliere, in particolare la posizione della Sport Management che condiziona anche il campionato di A2. Vediamo perchè.

Se la Sport Management rinuncia alla massima serie, non può partecipare all’A2 non avendo sfruttato il salvagente dell’autoretrocessione, quindi dovrà ripartire da una serie inferiore, presumibilmente la B. Ma in questo caso l’A1 rimarrebbe zoppa, cioè con sole13 squadre, ed è chiaro che la Fin farà di tutto per evitare che ciò accada. Come? Promuovendo d’ufficio nelle massima serie un’altra formazione di A2 oltre la Metanopoli, che ha preso il posto della Canottieri Napoli rinunciataria.

Si è parlato più volte delle candidature di Anzio Waterpolis e Catania, le quali però hanno manifestato poi la volontà di guadagnare la promozione sul campo, cioè partecipando nella prossima stagione all’A2. Vedremo se la Fin riuscirà a convincerne una.

(si ringrazia il portale specializzato www.waterpolopeople.com

Nessun commento on "Pallanuoto, ancora incertezze sulle 14 della Serie A1"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *