Motociclismo: il resoconto della giornata a Montebuono

220 0

“Siamo a 10…”: così ci accoglie un raggiante Fiorenzo Francioli, al nostro arrivo al Frantoio Minicucci Cairo, luogo di incontro e di partenza di questo motoraduno che ha festeggiato, appunto, il decennale dalla sua istituzione.

Davvero una gran persona questo Fiorenzo, un vero leader maximo – e non solo metaforicamente parlando – che, con il suo carisma e la sua passione, ha guidato insieme al Presidente Attilio Di Mario, al vice Gianfranco Tocci ed i tantissimi Sabinacci, in maniera ineccepibile, lo svolgimento della giornata.
Manifestazione che, proprio come si evince dal nome, è dedicata al mondo del mototurismo di qualità e che propone visite guidate ai monumenti del territorio umbro/sabino – quest’anno al Parco Archeologico Ocriculum – e la gastronomia d’eccellenza, condita con l’olio novello extra-vergine DOP Sabina con visite e degustazioni direttamente nei più importanti frantoi locali.

Domenica scorsa, allietati da una bella giornata autunnale, hanno risposto in tanti all’appuntamento: dati non ufficiali parlano di più 180 moto presenti al giro turistico e di 260 coperti presenti al pranzo che si è svolto nella Sala del Belvedere Mostocotto di Montebuono.

Ennesima occasione per incontrare vecchi e nuovi amici personali e della S.S. Lazio Motociclismo, tra cui i Bikers Sabini (Sezione del Motoclub CCMotorday), gli Etruschi Biker di Sutri, gli Scoordinati di Anguillara, i Vigili del Fuoco di Terni e tanti altri ancora.

Ennesima occasione che conferma la tradizione di fratellanza tra i Motociclisti che non perdono occasione per partecipare a questi incontri che però hanno inevitabilmente sempre lo stesso brutto difetto… quello di finire troppo presto.

Giovanni Lando Fioroni

Nessun commento on "Motociclismo: il resoconto della giornata a Montebuono"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *