Lazio-Verona: serve l’urlo dell’Acquacetosa

190 0

Ora o mai piu’: pronto il motto per la sfida di domenica prossima (ore 15, Acquacetosa, ingresso gratuito) tra la Lazio Rugby, attualmente ultima nella classifica del Top12, e il Verona, penultimo con due lunghezze più di noi. I biancocelesti hanno incassato amaramente lo stop di domenica scorsa a Viadana: una sconfitta – l’ennesima fuori casa – determinata da una doppia inferiorità numerica proprio nei minuti finali della gara. Delusione acuita anche dal mancato guadagno di punti di bonus.

Con le spalle al muro e una classifica che spaventa (retrocederanno le ultime due della graduatoria) i biancocelesti stanno lavorando duramente per farsi trovare pronti e compatti domenica prossima. Mai come stavolta conterà solo vincere: serviranno fame, cattiveria agonistica, concentrazione. Ogni dettaglio farà la differenza. All’andata disputammo forse una delle più insulse gare della stagione, semplicemente travolti dall’ardore della neopromossa scaligera.

Adesso bisognerà trovare la forza necessaria per risorgere, vincere e sorpassare Verona. Sperando che anche la Valsugana Padova, terz’ultima, incappi in qualche scivolone. E poi servirà anche la spinta dell’Acquacetosa, sempre pronta e compatta quando si tratta di trascinare il XV biancoceleste…

G.Bic.

Nessun commento on "Lazio-Verona: serve l’urlo dell’Acquacetosa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *