Il taccuino di Vezzoli: il bell’esempio dei tifosi dell’AIK Solna

79 0

1. OMAGGIO ALLA MONTAGNA

Il 2 Settembre è stato assegnato il 46° Premio Itas del libro di montagna, organizzato nell’ambito del Trento Film Festival. Il primo premio è stato assegnato a Franco Brevini, autore di “Il libro della neve. Avventure, storie, immaginario” (Il Mulino).

Anche in questo Festival, lo sport è stato protagonista: l’opera vincitrice parla molto di sport, iniziando il racconto con una pallina di neve fino all’Himalaya, passando appunto attraverso lo sport. Inoltre, un’intera sezione del Premio è dedicata agli sportivi: per “Alpinismo e sport di montagna” il primo premio è di Doug Scott, che con “Agre. Il Settemila impossibile” (Corbaccio) racconta l’omonima impresa del 1977.
Un premio prestigioso che contribuisce a diffondere la cultura dell’amore per la montagna.

Da “Corriere della Sera”, “Montagna, il premio Itas a Franco Brevini”, 02/09/2020.

2. LE ALI DELLO SPORT

La palla da gioco, un campo erboso o una piscina colma d’acqua sono simbolo di evasione e gioia per un adolescente: all’interno di un Istituto di pena acquisiscono un significato particolare e per un Istituto di pena minorile il loro valore è inestimabile.

Lo sanno bene gli addetti del gruppo Mediobanca, che con la collaborazione del Comune di Milano hanno organizzato la quarta edizione di “Sport Camp”: cinque giorni di pratica sportiva tra allenamenti in palestra, tornei di calcio e rugby e gare nella piscina dell’Istituto minorile “Cesare Beccaria” di Milano. Sono intervenuti Alessandro Vicinanza, responsabile tecnico delle squadre giovanili del Lecco Calcio; Alessandro Ghini, tecnico della Federazione Italiana Rugby; Federico Morlacchi, leggenda del nuoto paralimpico italiano; Diego Dominguez, fenomeno del rugby italiano ed internazionale.
Per i ragazzi coinvolti è stata un’esperienza unica provare l’ebbrezza di sentirsi campioni per un giorno e lasciare i brutti pensieri per una volta all’interno delle celle.
Le attività si sono svolte in un Istituto all’avanguardia; ci auguriamo che iniziative simili possano essere organizzate in Istituti più piccoli e in zone difficili italiane.

Da valoreresponsabile.startupitalia.eu, “Rugby, calcio e nuoto al carcere minorile ‘Cesare Beccaria’ di Milano: ‘insegnamo ai ragazzi che la strada passa da un’altra parte’”, 04/09/2020.

3. I TIFOSI AIUTANO LE SOCIETÀ DI CALCIO

Lo sport è anche solidarietà: abbiamo già esaltato l’attività dei tifosi italiani a sostegno di società in difficoltà finanziaria. Oggi parliamo dell’Aik Solna, club del campionato di calcio svedese.
La società non attraversa un buon momento da un punto di vista finanziario, ma è arrivato il sostegno dai tifosi, tanto inaspettato quanto gradito.

L’Associazione “La massa nera” ha prestato due milioni di corone svedesi (circa 193 mila euro) che sono servite a comprare quattro giocatori: un portiere, due difensori e un centrocampista.
La società ha ringraziato pubblicamente l’Associazione per un gesto che dimostra che nello sport si può ancora contare su solidarietà e sostegno.

Da sport.sky.it, “Aik Solna, il mercato finanziario lo finanziano i tifosi con un prestito: acquistati quattro giocatori”, 08/09/2020.

4. BATTUTO UN ALTRO RECORD

I record sono stabiliti per essere battuti: è un’ovvietà, ma ogni volta che questo accade, è un evento.
Yeman Crippa è abituato dal momento che dopo il record italiano dei 10000 metri, l’atleta italiano ha battuto anche il record dei 5000 metri, con il tempo di 13’02’’26 stabilito al meeting di Ostrava, in Repubblica Ceca.
Crippa è arrivato terzo in una gara seguita soprattutto da Salvatore Antibo, detentore di entrambi i record di cui abbiamo scritto.

Una storia bella e commovente, quella di Yeman, che dimostra quanto lo sport sia riscatto e riscossa sociale. Adesso ci sono due obiettivi per lo splendido atleta italiano: scendere sotto i 12 minuti nei 5000 e il Golden Gala di Roma.

Da “Corriere della Sera”, “Crippa firma il nuovo record dei 5000. Trent’anni dopo, Antibo è cancellato”, 09/09/2020.

5. IL MARE A PORTATA DI TUTTI

Si svolge a Paestum la V edizione della Giornata di sport e mare per tutti “Special beach for special people”, organizzata dall’Associazione Cilento4all con la Cooperativa “Il tulipano” e il Circolo Canottieri Agropoli con la collaborazione del Comitato Agropoli e Cilento della Croce Rossa.
La Giornata ha l’obiettivo di organizzare attività legate al mare per ragazzi autistici e per le loro famiglie, per far capire ancora una volta quanto lo sport possa essere l’occasione di vivere momenti di gioia.
È possibile trovare online il contatto di posta elettronica dell’Associazione Cilento4all.

Da superando.it, “Una giornata di sport, mare e benessere per tutti”, 11/09/2020.

Nessun commento on "Il taccuino di Vezzoli: il bell’esempio dei tifosi dell’AIK Solna"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *