Football, torneo più compresso ma i Ducks puntano alla finale

88 0

Dopo la conferma di Mike Gentili e l’annuncio dei nuovi “import” Lorenzo Melchiorre e Tyler Johnson, entrambi con esperienza in altri campionati europei, a vestire la maglia dei Ducks Lazio nel torneo 2019 di Prima Divisione ci saranno anche Barbagallo, Di Mauro e, ultimo in ordine di presentazione, Stefano Chiappini.

Insomma, al robusto roster 2018, capace di raggiungere le semifinali, si sono aggiunti elementi di valore che rafforzano ulteriormente il team ora guidato dal nuovo Head Coach Davide Giuliano.

«Sì – conferma il presidente Fabio Pacelli – e non è finita qui…». Un’affermazione un po’ criptica. «Posso rispondere che stiamo lavorando e, ripeto, il roster potrebbe avere qualche ulteriore aggiunta. Ma anche fossimo al termine, è già un bel vedere durante gli allenamenti. Sono giocatori che oltre tutto conoscono già il sistema di gioco di Davide Giuliano. Mi spingo a dire che non saranno importanti solo per noi, ma per la stessa nazionale italiana. Ma di nazionali ne avevamo e ne abbiamo già in squadra».

Aumentano le responsabilità. «Non ci sono dubbi. Lo scorso anno avevamo come obiettivo quello di tornare nei playoff e siamo arrivati in semifinale. Speriamo a questo punto di fare un ulteriore passo in avanti, pur tenendo in conto che ci saranno tante squadre a cercare di avvicinare i Seamen che anche nella prossima stagione partiranno sicuramente con i favori del pronostico».

Se nel 2018 qualche possibilità di errore poteva essere permessa, quest’anno, con solo 8 gare di stagione regolare, non ci saranno molte prove d’appello, anche perché gli scontri sulla carta più duri (Seamen, Panthers e Giants) arriveranno tutti nel finale. «Vogliamo partire subito con il piede giusto – conclude Pacelli – anche per questo motivo».

Si ringrazia Antonio Maggiora Vergano

Nessun commento on "Football, torneo più compresso ma i Ducks puntano alla finale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *