Cosa serve per una Lazio alle spalle delle grandi? I gol di Di Rocco

426 0

Cosa serve per una Lazio che si collochi alle spalle delle prime sei squadre della A1, quelle che si qualificheranno per la Final Six-scudetto, salvandosi senza stress, dribblando le forche caudine dei play-out? Sicuro, i gol di Luca Di Rocco, ritratto in una luminosa foto di Frajoli. Tre soli gol messi a segno da Luca, uno della vecchia guardia biancoceleste, dall’inizio del torneo ad oggi. Davvero troppo pochi per uno che, negli anni scorsi, si è preso spesso la squadra sulle spalle, reattivo in difesa e letale in attacco.

Ha risentito, Luca, eccome, del noioso infortunio al gomito che, anche nella scorsa stagione, ne ha limitato il repertorio. Uno stop lungo, una ripresa più tribolata del previsto. E, anche quest’anno, fastidi e ritardi nel guadagnare la migliore condizione. Chissà se, nella seconda fase del torneo, quella maggiormente decisiva, Luca sappia ritrovare soprattutto quella verve sottoporta che lo ha reso, negli anni passati, risorsa essenziale della Lazio Nuoto.

Ce lo auguriamo per due motivi. Il primo: perché Luca è uno di noi, che mai ha mollato la barca, sempre presente. Il secondo: perché una Lazio che, anche nel girone di ritorno, giochi e si esprima a petto in fuori dipende anche dal suo rendimento e dalla sua vivacità davanti ai portieri avversari.

G.Bi.

Nessun commento on "Cosa serve per una Lazio alle spalle delle grandi? I gol di Di Rocco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *