Cinque squadre dietro di noi, meglio di così non poteva andare…

76 0

La Lazio vince, Catania, Bogliasco, Canottieri, Savona, Quinto e Trieste perdono. Meglio di così il primo sabato di dicembre non poteva andare. Con i biancocelsti di Sebastianutti che risalgono prepotentemente la china mettendo adesso cinque squadre dietro di loro, pure alla pari con il Savona, sorpreso in casa dalla Roma Nuoto.

Insomma, se miracolosamente il campionato di A1 fosse finito sabato pomeriggio la Lazio Nuoto sarebbe salva, schivando anche il ricorso ai play-out. Sicuro, è stato un turno super-propizio, con la Lazio che ha saputo ottimizzare il calendario, mettendo in carniere tre punti importantissimi. Poco importa che sabato al Foro arriverà la fortissima Bpm e che il pronostico sembri davvero chiuso. Abbiamo nove punti di vantaggio sull’ultima (il Bogliasco, particolare importante perché la quattordicesima retrocederà direttamente alla fine della stagione regolare) e sette sul Catania, penultimo.

Ora dobbiamo concentrarci essenzialmente su tre partite, da qui alla fine del girone di andata, ovvero le sfide contro Canottieri, Savona e Florentia. Una Lazio capace ad esempio di mettere assieme quattro o cinque punti potrebbe davvero porre le fondamenta per un ritorno a petto in fuori. Proteso verso un’altra, meritatissima permanenza in A1.

G.Bic.

Nessun commento on "Cinque squadre dietro di noi, meglio di così non poteva andare…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *