Calcio a 5, ecco la nuova Lazio: che sia una stagione di riscossa!

277 0

La nuova Lazio prende forma. Attraverso una “mini rivoluzione”, come l’ha definita Daniele Chilelli, che nella prossima stagione sarà affiancato da Patrizio Abbate. Il primo si occuperà principalmente del femminile, l’ex presidente dell’Atletico New Team, invece, gestirà la sezione maschile.

A coadiuvare il lavoro dei due presidenti ci sarà uno staff di primissimo livello, ampliato e potenziato per quella che dovrà, inevitabilmente, essere la stagione del riscatto per entrambe le compagini. I maggiori cambiamenti riguarderanno l’area maschile: Andrea Trentin, reduce dalla splendida cavalcata con il Lido di Ostia, assumerà il ruolo di direttore sportivo, mentre Enrico Segantini ritroverà la sua carica di team manager, già svolta in passato alla Lazio.

Rinforzata la dirigenza, rivoluzionato, in gran parte, lo staff tecnico. Dopo i saluti a Fabrizio Reali, la società biancoceleste ha deciso di affidare la panchina a Domenico Luciano. Al suo fianco Paolo De Lucia, confermato preparatore atletico (anche della femminile), e Massimo Rinaldi, new entry nel ruolo di preparatore dei portieri.

ORGANIGRAMMA SOCIETARIO E TECNICO 2019-2020

SOCIETÀ

Presidenti: Daniele Chilelli e Patrizio Abbate
Direttore generale femminile: Marco Pezzuco
Direttore sportivo maschile: Andrea Trentin
Direttore sportivo femminile: Adriano Branca
Team manager maschile: Enrico Segantini
Responsabile settore giovanile maschile: Andrea Colaceci
STAFF TECNICO

PRIMA SQUADRA MASCHILE

Allenatore: Domenico Luciano
Preparatore dei portieri: Massimo Rinaldi
Preparatore atletico: Paolo De Lucia
Addetto agli arbitri: Mario Berarducci
Dirigente accompagnatore: Piero Cutraro
Dirigente accompagnatore: Angelo Izzi

PRIMA SQUADRA FEMMINILE

Allenatore: Daniele Chilelli
Preparatore atletico: Paolo De Lucia
Addetto agli arbitri: Marco Pezzuco
Dirigente accompagnatore: Piero Cutraro

LE DICHIARAZIONI

ANTONIO BUCCIONI – “C’è tanta voglia di tornare in alto. Da parte mia, c’è sempre stata grande attenzione per la sezione del calcio a 5”, spiega il presidente della polisportiva biancoceleste. “Sono stato io a fondare questa società, di cui sono stato anche il primo presidente. Nel 2020 la S.S. Lazio Calcio a 5 festeggerà i 30 anni di attività, quindi questa dovrà essere la stagione della riscossa in campo maschile e una stagione di grandi aspettative nel femminile. Nulla da dire, invece, sul settore giovanile, che ormai da tempo insegna questa disciplina all’Italia”.

DANIELE CHILELLI – “Io e Patrizio ci siamo divisi i compiti. Lui si occuperà principalmente del maschile, io del femminile, dedicandomi anche al settore giovanile, ma staremo sempre insieme, con la speranza di fare bene in tutti i campi”, afferma l’uomo simbolo della Lazio. “Dopo tanti anni, possiamo parlare di una mini rivoluzione, perché sono state inserite tantissime persone. Abbiamo prima di tutto voluto costruire uno staff di livello, per tornare subito in Serie A. Io ancora in campo come giocatore? No, il prossimo anno sicuramente no”.

PATRIZIO ABBATE – “Conosco Daniele da tanti anni. È partito tutto per scherzo, da una battuta, poi, però, abbiamo capito che, unendoci, avremmo potuto creare una sinergia in grado di fare qualcosa di importante a livello nazionale”, racconta il nuovo presidente biancoceleste, che avrà il compito di riportare la Lazio nella massima serie. “L’intenzione è ovviamente quella di costruire una squadra per il vertice”. Inevitabile un pensiero sull’Atletico New Team: “La mia creatura, una seconda famiglia: resteranno tutti nel mio cuore. L’Atletico non morirà mai”.

ANDREA TRENTIN – “Nell’ultima stagione ho conquistato la Serie A con il Lido, ora spero di ripetermi subito con la Lazio. Ho sposato questo progetto insieme a Daniele Chilelli, che già conoscevo da tempo, e Patrizio Abbate, che mi ha immediatamente conquistato con il suo entusiasmo”, le prime parole del nuovo diesse, già al lavoro per il prossimo anno. “Abbiamo portato a casa un grande allenatore e possiamo contare su un ottimo staff, ora ci concentreremo sulle conferme dei giocatori, perché qui già c’era un’ottima base, e poi andremo sul mercato per completare la rosa”. Una rosa che manterrà la sua impronta italiana: “Il grande lavoro di Daniele Chilelli e Andrea Colaceci ci permette di contare su italiani di livello: ripartiremo sicuramente da loro”. Trentin sa bene come vincere un campionato di Serie A2: “Occorre creare un gruppo di veri uomini prima che di grandi giocatori, altrimenti non si va da nessuna parte”.

ENRICO SEGANTINI – “Dovremo ottimizzare il lavoro, ma per fortuna possiamo contare su uno staff importante, che si sta costruendo con persone tecnicamente e professionalmente valide”, dichiara il team manager, pronto a questa seconda avventura con la Lazio: “Dopo un anno sabbatico, mi ha fatto piacere ricevere nuovamente la chiamata della società. Aspettative? Fare bene, con l’obiettivo di vincere”.

DOMENICO LUCIANO – “Faremo di tutto per vincere il campionato e salire in A, il posto che merita una società come la Lazio”. Il tecnico non si nasconde e svela i motivi della sua scelta: “Le persone che sono entrate a far parte della società, la voglia di stare vicino a casa e il fascino della Lazio, di cui sono tifoso”. Poi uno sguardo al mercato: “Stiamo cercando giocatori adatti a quelli che sono i miei dettami tattici. Sarà importante prendere giocatori funzionali, evitando errori. Come sarà la mia Lazio? Organizzata, aggressiva e determinata”.

MASSIMO RINALDI – “Il portiere, in questo sport, vale circa l’80%”, premette Rinaldi, che conosce perfettamente l’importanza del suo ruolo. “Sono già stato alla Lazio con Daniele e conosco il mister, so come lavora. Adesso aspettiamo di conoscere il parco portieri, ma saranno tutti e due italiani. Che profili cerchiamo? Un primo di esperienza e un secondo giovane ma pronto”.

(si ringrazia la S.S. Lazio Calcio a 5)

Nessun commento on "Calcio a 5, ecco la nuova Lazio: che sia una stagione di riscossa!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *