Badminton, nel Grand Prix applausi per Iatrino e Vallone

243 0

Si è appena concluso un week-end pieno di badminton a Poggio Mirteto che ha visto la presenza di circo 80 atleti provenienti da varie regioni italiane e dalla vicina Malta contendersi la vittoria nelle diverse discipline e categorie presenti (nella foto alcuni dei vincitori nella diverse categorie).

Un Grand Prix, denominato quest’anno Sabina Cup, che, nella sua prima fase organizzativa, è stato decisamente penalizzato dalla difficoltà di trovare una sede idonea ad un evento di questo genere e che solo alla fine è stato di nuovo ospitato nell’impianto sportivo del Polo Didattico di Poggio Mirteto.

Il Grand Prix, pur avendo avuto un numero di partecipanti non elevatissimo, è stato caratterizzato da un elevato livello tecnico, espresso dagli interpreti delle finali delle numerose categorie in programma.

Molti gli atleti da segnalare per i loro exploit sportivi, avendo conquistato il primo posto in diverse discipline in cui hanno partecipato.
Innanzitutto Claudia Longhitano (GSA Chiari) che vinto in ben 3 discipline, singolo Under 17, nel doppio misto, con il compagno di squadra Matteo Massetti e nel doppio femminile con Giulia Coradazzi della soc. veneta Ludens.

Ottimi risultati anche per Michele Bucari, che ha primeggiato nel singolo Under 15 e nel doppio misto con la compagna di squadra, Elettra Zampini.

Sempre del Bc Senigallia anche la vittoria nel singolo Junior con Marco Bailetti. Grande affermazione degli atleti della S.S. Lazio nel doppio maschile Junior con duo Iatrino – Vallone che di fatto smentiscono il detto “nemo profeta in patria”.

Nella categoria regina, il senior, nel singolo maschile affermazione di Giorgio Gozzini del GSA Chiari. Nel singolo femminile l’atleta delle FF. OO Giulia Fiorito si aggiudica il Grand Prix e replica anche nel doppio misto in compagnia di Tonni Zhou del Malles.

Ancora atleti del Malles al vertice nel doppio maschile con Zhou e Riccardo Biagioli. Nel doppio femminile un successo tutto straniero con il duo ispanico – maltese Laia Oset Moncho e Fiorella Sadowski.
Laia, attuale coach della S.S. Lazio badminton, non ha potuto schierarsi con i colori biancocelesti in quanto ancora tesserata per questa stagione come atleta della società spagnola di Ibiza.

La novità di quest’anno è stata la presenza della categoria master che ha visto l’affermazione nel singolo maschile dell’atleta nepalese del BC Roma, Rajesh Kumar Puri, che ha replicato il successo anche nel doppio con il compagno di squadra Maurizio Fuda.
Come abbiamo detto un torneo particolarmente importante per il livello tecnico espresso e per la folta partecipazione di atleti stranieri (alla fine ben 10 le nazionalità presenti), e che ha entusiasmato i non pochi appassionati presenti.

Grande risultato anche per in nostri atleti che sono andati sul podio in moltissime discipline: da Lilac Ferraro, sempre poco fortunata nei sorteggi ma capace di esprimere grandi sprazzi di tecnica individuale, a Giulia Iatrino, ormai sempre nelle prime posizioni della propria categoria, da Fabio Mei a Filippo Frezza e Edoardo Remediani. Oltre a Lorenzo Conti, sempre in costante crescita ed ormai in procinto di conquistare il podio più alto nei prossimi tornei.

Un elogio particolare agli esordienti del nostro vivaio Dennis Ferraro, Luca Macchia e Riccardo Visconte che hanno per la prima volta calcato i campi di un torneo ufficiale Fiba, comportandosi in maniera più che egregia.

Addirittura, nel caso di Riccardo, conquistando anche una meritatissima medaglia di bronzo.
Medaglia che andrebbe consegnata agli splendidi genitori dei nostri ragazzi che anche quest’anno hanno permesso, con il loro concreto contributo lavorativo, di organizzare al meglio la manifestazione.
Adesso si cerca di recuperare le forze per gli ulteriori impegni stagionali, particolarmente fitti in questo perio dell’anno.

(si ringrazia Claudio Morino)

Nessun commento on "Badminton, nel Grand Prix applausi per Iatrino e Vallone"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *