Arrabbiati, corti e compatti: Dea, non ci fai paura!

338 0

L’Atalanta mette paura? È una bellissima squadra, in lotta per i posti d’élite del campionato anche in virtù di una batteria offensiva coi fiocchi. Ma una Lazio corta, compatta, che giochi con le due linea vicine, pronta a schizzare di rimessa può mettere in crisi i nerazzurri, sicuro.

Notte buia e tempestosa in Lombardia? Mica è detto perché anche la Lazio possiede armi a dispozione per mettere in difficoltà i rivali. Che partiranno a spron battuto, accelerando e dando al match un ritmo forsennato. Non tremeremo però, auspicando anche che la fortuna si ricordi di noi dopo i pali a raffica colpiti nei momenti topici dei recenti matches e il rocambolesco gol subito dalla Samp al nono minuto di recupero.

Calma e gesso, cattiveria, grinta e mutua assistenza. Ecco le chiavi per schivare l’imboscata, domare la Dea, tenendola a distanza anche in classifica. Saliamo a Bergamo con fiducia, con Ciro che vuole segnare agli avversari (lo scorso anno salto la sfida per squalifica) e con Luis Alberto e Correa che potrebbero fare sconquassi di rimessa. Atalanta forte? Certo ma che si preoccupi anche di questa Lazio arrabbiata…

G.Bic.

Nessun commento on "Arrabbiati, corti e compatti: Dea, non ci fai paura!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *