Stadio delle Aquile e lo scudetto del ’15: da primavera sapremo…

5 0

Stadio delle Aquile: il progetto sarà (ri)presentato dopo la tornata elettorale della prossima primavera? Probabile, dal momento che le elezioni non riguarderanno solo il governo statale della legislatura 2018-2023 ma pure il nuovo organigramma della Regione Lazio. Che, nell’iter della costruzione di un nuovo stadio, come ci hanno insegnato le vicende dei dirimpettai cittadini, ha un ruolo importantissimo.

Ecco allora che, anche sulla base di cosa emergerà nell’avanzamento del progetto dello Stadio della Roma (via libera definitivo, ripartizione dei costi tra investitori privati e istituzioni, soprattutto a livello di infrastrutture, etc.) e delle risultanze delle elezioni politiche e regionali (con conseguente designazione dei nuovi Ministri e del nuovo numero uno della Pisana), il Presidente Lotito passerà nuovamente all’attacco.

Ci aspettano, insomma, giorni di primavera ed estate molto, molto ricchi di significati. Su un duplice versante: quello della (ri)presentazione del progetto dello Stadio delle Aquile (e delle prime, correlate reazioni delle istituzioni) e quello della discussione – in sede di nuovo Consiglio Federale della Figc, una volta definita la “governance” della Lega Serie A – della richiesta di assegnazione “ex aequo” dello scudetto del 1915. Il tricolore negato, il titolo recuperato dall’oblio.

G.Bi.

Nessun commento on "Stadio delle Aquile e lo scudetto del ’15: da primavera sapremo…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *