La sciabola femminile promossa in A1: la Lazio Scherma si conferma Sezione che non tradisce mai

2 0

Si è disputato a Caorle il Campionato Italiano di Serie A2 e la squadra di sciabola femminile ha vinto la medaglia d’oro conquistando il passaggio nella massima serie.

La formazione biancoceleste, composta da Paola Guarneri (capitano, in prestito dall’Esercito), Veronica Palombo, Camilla Schina e la piccola del gruppo Martina Cotoloni, ha lottato con grande grinta e dimostrando una notevole capacità tecnica in ogni incontro.

Due vittorie su due nel girone con Club Scherma San Severo (45-34) e Circolo Schermistico Mazarese (45-29) e la fase di diretta con il club Scherma San Severo (45-29), Giardino Milano (45-37) e l’incontro di finale vinto con il Discobolo Sciacca 45-41.

Ottime notizie anche per le squadre di fioretto maschile e femminile: entrambe infatti permangono in serie A2.

La squadra di fioretto maschile si è piazzata decima su 16 clubs: Federico Colamarco, Amedeo Martire, Alessia Piazza (capitano) e Alessandro Troìa hanno conquistato 2 vittorie su 3 al girone (peccato la sconfitta 40 a 38 con la squadra di Busto Arsizio) e l’accesso al tabellone di diretta.

La sconfitta 45 a 38 con il Fides Livorno e la successiva vittoria con il Club scherma Mogliano (Treviso) nel tabellone dei play out hanno consentito ai ragazzi di conquistare la permanenza in Serie A2, evitando la retrocessione.

La squadra delle ragazze si è piazzata al decimo posto: Ludovica Allegrini, Angelica Di Luzio e Flaminia Gambino hanno vinto al girone con la scherma Montebelluno 45-22 e perso l’assalto con il Club di Treviso 45-31. Una sola stoccata di differenza nell’assalto con il C.S. Aretino ha impedito l’accesso al tabellone delle prime 8, mantenendo comunque la permanenza in serie A2.

Si ringrazia la S.S. Lazio Scherma. Nella foto di D. Cotoloni, che ringraziamo, compaiono Vincenzo Castrucci e Matteo Martini con Martina Cotoloni, Veronica Palombo, Camilla Schina e il capitano Paola Guarneri (in prestito dall’Esercito).

 

Nessun commento on "La sciabola femminile promossa in A1: la Lazio Scherma si conferma Sezione che non tradisce mai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *