Forti e leali: ecco perché la Lazio Calcio a 8 è stata promossa in A

2 0

Lazio-Bar Crystal sarà la finale di Coppa Italia: dal momento però che i nostri rivali, per il tramite dei play-off, hanno già guadagnato l’accesso alla massima serie, liberando così un posto, i biancocelesti sono già promossi in Serie A ancora prima di giocare l’ultimo atto della competizione.

Il traguardo, sbandierato sin dallo scorso autunno quando, al Laghetto dell’Eur, la squadra venne presentata – e con essa il nuovo organigramma societario – si realizza, dunque, come un sogno vagheggiato a lungo. La Lazio Calcio a 8 sale in A essenzialmente perché è composta da una squadra forte, ricchissima di individualità, e perché, alle spalle, una società seria e organizzata la supporta. La Lazio, nel corso della stagione, ha perduto due sole gare: per il resto tutte vittorie. Spunti di alta classe elargiti sui campi di Roma metropolitana, scalando gradualmente la vetta del successo.

Aggiungete poi la fortunata spedizione in Russia, nella Continental Football League, esibendosi al cospetto di formazioni dell’Est solide, zeppe di talenti. Occasione per crescere, per soppesare il proprio repertorio. E poi la lealtà, il rispetto delle regole, lo stile: come accaduto nella semifinale di Coppa Italia dell’altra sera. L’arbitro convalida una rete a favore dei biancocelesti che, però, consci di una irregolarità commessa, inducono poi il direttore di gara ad annullarla. Una dimostrazione di generosità, di eleganza, come raramente se ne vedono. Segno che il gruppo si fonda su valori accertati, per nulla scalfiti anche dalla importanza della posta in palio.

Alleluja, la Lazio Calcio a 8 è in Serie A. Sarebbe bello ora suggellare una annata favolosa con la conquista della Coppa Italia. Al Presidente Liguori, allo staff, al tecnico Benedetti, a tutti i ragazzi biancocelesti (alcuni dei quali ritratti felici negli spogliatoi, nella foto che pubblichiamo, subito dopo la promozione in A di giovedì sera) giungano le congratulazioni più affettuose della Lazio Generale e di tutti coloro che portano l’Aquila nel cuore.

Quando una Lazio, una delle tante del nostro variegato ed unico universo, vince e si afferma la festa è di tutti. Perché siamo una imbattibile famiglia.

G.Bi.

Nessun commento on "Forti e leali: ecco perché la Lazio Calcio a 8 è stata promossa in A"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *