Basket in Carrozzina, difficoltà ataviche ma non si molla…

62 0

Basket in carrozzina: mai mollare. Verrebbe da sintetizzare così l’essenza di una delle nostre Sezioni più amate che, pure in una citta logisticamente complicata come Roma, riesce comunque a veicolare, in ragazzi e ragazze, l’amore per la pallacanestro e per la vita su un parquet.

La nostra squadra, come forse qualcuno ricorderà, sfiorò due anni fa una storica promozione in Serie A. Da allora difficoltà economiche ne hanno oggettivamente zavorrato la consacrazione: oggi la Lazio è in attesa di iscriversi ad un Campionato Giovanile e di poter tesserare un numero congruo di atleti che si possano alternare in campo, nel corso di una partita, e ovviamente allenarsi in un 5 contro 5.

A Moreno Paggi, posizionato sotto lo stendardo nella foto che pubblichiamo, scattata sul tartan dello Stadio Olimpico nella recente edizione di “Di padre in figlio”, giunga l’affetto di tutti i Laziali per gli sforzi che, quotidianamente, produce per trasmettere in tanti ragazzi la passione per il basket e per lo stare insieme.

G.Bic.

Nessun commento on "Basket in Carrozzina, difficoltà ataviche ma non si molla…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *